Coming Out della vigliaccheria – la storia di Flavio

Io non ero quel che si dice un attivista. In effetti, non avevo mai avuto molta considerazione per le etichette, mi avevano sempre dato abbastanza fastidio, le consideravo dannose. E’ un modo di pensare che ho mutuato radicalmente negli ultimi anni, a causa dei vari incasinamenti della mia vita e a un errore clamoroso che Continua …

Da un grande potere viene una grande responsaBIlità

Partiamo da un assioma; per ora prendetelo come dimostrato, giusto per ragionarci sopra: <<La vita di noi bisessuali è disperatamente disseminata di continui Coming Out>>. Se vogliamo (vogliamo?) guardare ai beceri stereotipi che conosciamo, io non sono un tipo particolarmente mascolino né particolarmente effeminato, ho sempre avuto atteggiamenti piuttosto conformisti ma non radicali e spazio Continua …

Closet vs privacy – seconda parte

Spero che prima o poi si arrivi a fare i conti con una domanda che ci poniamo in varie forme da tanto tanto tempo: vivere apertamente la propria identità renderebbe il mondo migliore dal punto di vista della tolleranza? (A questo punto mi è esploso il monitor). Secondo alcuni la risposta è sì; prima di Continua …

Closet vs privacy – prima parte

Coming out: abbreviato CO. Praticamente monossido di carbonio… avete presente quel simpatico prodotto della combustione delle caldaie ostruite? Quello che può facilmente seppellire te, la mamma, la moglie della mamma, il papà e la sua compagna (in visita), la sorella (che sta trombando di nascosto con), il fidanzato e il cane in un battibaleno; in Continua …