Bisexual representation awards

Tante volte abbiamo visto personaggi televisivi, protagonisti di serie tv o di film che potevano chiaramente essere bisessuali. In molti casi, purtroppo, la rappresentazione non è positiva e soprattutto spesso non è esplicita. Ma c’è una bella notizia a riguardo! Negli Stati Uniti esiste un riconoscimento speciale per gli attori che interpretano personaggi bisessuali: i bisexual representation Continua …

Da un grande potere viene una grande responsaBIlità

Partiamo da un assioma; per ora prendetelo come dimostrato, giusto per ragionarci sopra: <<La vita di noi bisessuali è disperatamente disseminata di continui Coming Out>>. Se vogliamo (vogliamo?) guardare ai beceri stereotipi che conosciamo, io non sono un tipo particolarmente mascolino né particolarmente effeminato, ho sempre avuto atteggiamenti piuttosto conformisti ma non radicali e spazio Continua …

Ti piacciono più i cani o i gatti?

Do you prefer (pussy)cats or (hot)dogs? – – Yes – Sono sempre stato un tipo da gatti: quelle piccole creaturine tutte pelose e profumate; qualcuna a dire il vero appare un po’ sparuta e glabra e rischia di non odorare di buono; tutto dipende da quanta attività fanno. Se si azzuffano mentre sono in calore Continua …

I pregiudizi nei confronti della bisessualità maschile

Nonostante negli Stati Uniti almeno 3 milioni di persone si dichiarino bisessuali, questo orientamento viene ancora considerato inesistente e/o non valido, soprattutto negli uomini. Secondo questo articolo infatti gli uomini bisessuali si ritrovano a dover combattere contro pregiudizi maggiori rispetto alle donne bisessuali. Quello più comune è che vogliano nascondere la propria omosessualità dietro una maschera di Continua …

Ogni giorno è una nuova scoperta: la storia di Riccardo

Non c’è niente di più vero della frase “ogni giorno è una nuova scoperta”. Niente di più condivisibile, dal mio punto di vista: sono Riccardo Zucaro, ho 28 anni e dopo quasi 6 dal mio coming out come omosessuale ho capito di essere bi. Oh già, una cosa rara, potrebbe pensare qualcuno, ma non impossibile. Continua …

Quella lunga telefonata: storia di un attivista bisessuale

Credo che per mia madre, la bisessualità abbia l’aspetto di un parco innevato. Fu l’immagine che le descrissi poco prima di darle la notizia: «No, non aspettavo un figlio dalla mia mia compagna, no, non eravamo tornati insieme, si era vero: SONO BISEX». Il lungo sospiro che emisi andò a formare una grossa nuvola davanti Continua …