Per chi

per chi è questo blog?

Questo progetto nasce innanzitutto per fornire una serie di informazioni corrette e il più complete possibili riguardo alla bisessualità. Nel periodo in cui stavo cercando di accettarmi in quanto bisessuale ho sofferto tanto per la mancanza di un confronto diretto, sano e imparziale con qualcuno che capisse cosa vuol dire e cosa comporta essere attratti sia dagli uomini sia dalle donne. Sono certa che il fatto di non trovare nessuno in cui rispecchiarmi e presso cui trovare, magari, un sostegno abbia rallentato il mio processo di autoaccettazione.

Bproud si rivolge quindi a chiunque sia interessato a saperne di più sulla bisessualità: a chi è curioso di capire un po’ meglio questo mondo, a chi sta mettendo in discussione la propria identità e il proprio orientamento, o anche a chi si è accorto che, improvvisamente, è attratto da una persona del suo stesso sesso (o del sesso opposto nel caso degli omosessuali – sì, succede anche questo!).

Ovviamente, una rondine non fa primavera: come ha dimostrato Alfred Kinsey nei suoi studi effettuati in America negli anni 1940-50, a molti può capitare nel corso della vita di provare qualcosa per una persona che non appartiene al sesso da cui di norma è attratto in modo esclusivo. Ciò non significa automaticamente essere bisessuali, ma dimostra solo che, grazie al cielo, non siamo fatti a compartimenti stagni. La frase nell’intro del sito è tratta proprio da un’affermazione di Kinsey. Ti invito a dare un’occhiata alla pagina a lui dedicata su Wikipedia e a vedere il film “Kinsey: e ora parliamo di sesso“. Se hai letto fin qui, credo che li troverai molto interessanti.

L’intento, quindi, non è fare proselitismo e convincere le persone che in fondo siamo tutti bisessuali, ma piuttosto far conoscere questa realtà e far sapere che, se una persona sente di esserlo davvero, non è né sbagliata né l’unica al mondo. Anche solo il fatto che il sito www.bisexual.com conti più di 100.000 iscritti è piuttosto significativo.

Ma non vogliamo fermarci qui: il nostro desiderio è anche quello di fornire un sostegno ai partner, o ai potenziali partner, delle persone bisessuali, che spesso sono spaesati e spaventati da quello che viene percepito come un “rischio doppio” di essere traditi, o dall’idea di non riuscire mai a dare al proprio compagno/a tutto ciò di cui ha bisogno. Vorremmo cercare di abbattere questi pregiudizi e molti altri, e speriamo che questo sito sia solo l’inizio.

Condivi il post

Lascia un commento