Cosa mi ha fatto la bifobia

Ho introdotto l’hashtag “what biphobia did” (cosa mi ha fatto la bifobia) circa un anno fa per rispondere ad alcune piccole aggressioni che ad oggi ho praticamente dimenticato.

So che ero stanco di sentirmi dire che la bifobia era meno importante dell’omofobia o che non esisteva e quello che volevo era creare uno spazio dove le persone della comunità BI si potessero sfogare e potessero raccontare le loro esperienze.
Un posto in cui capissero che quello che era successo loro non era un fatto isolato, ma era una situazione reale che capitava ad altri della comunità.

Quello che poi ho capito molto recentemente è che quel posto in realtà è diventato una risorsa.

Non scientifica, chiaramente, perché tutto quello che si ha a disposizione sono le parole che utenti tumblr usano per descriversi e raccontare quello che è successo.
A meno che non si creda che esista una sorta di Grande Cospirazione BI in cui si finge di essere stati feriti. Ma a che scopo? Per ottenere cosa? Biscotti, attenzione, tutti i soldi della comunità?

Diciamo che è proprio difficile continuare a negare che queste cose succedono quando ci sono tante persone che raccontano la stessa esperienza.

L’hashtag di tumblr può essere usato per smentire tutti coloro che dicono che “in realtà non può succederti nulla solo perché sei bisessuale”, o altre simili simpatiche affermazioni.

Non pubblico tutti i post che sono arrivati con questo hashtag, perché sarebbero necessari troppi articoli e troppo tempo per inserirli. Ma periodicamente ne aggiungerò altri.

Per farti capire che non sei solo, che altri vivono la stessa situazione di negazione, invalidamento e abuso che stai provando tu.

Perché queste cose succedono e dobbiamo fare in modo che la gente ci ascolti, che più persone dicano quanto è pesante essere ignorati.

Attenzione: adesso si parlerà di abusi sessuali ed emotivi, disordini alimentari e bifobia!

Masked-fox-creations dice:
“Ha peggiorato i miei problemi con il cibo, la mia depressione, le mie tendenze suicide. Sono stato vittima di abusi sessuali ma non ne ho potuto parlare con i miei amici per la visione negativa che avevano del mio orientamento sessuale.
Li ho anche persi tutti, erano amici terribili che conoscevo da tempo. (Per fortuna facevano schifo!)”

Alex-the-alchemist dice:
“La bifobia mi ha fatto perdere alcuni amici perché avevano paura che ci avrei provato con loro e con i fidanzati. La bifobia ha fatto pensare ad una delle mie migliori amiche (che è bi) che la sua sessualità non sia valida solo perché è più attratta dagli uomini che dalle donne”

Pansexualawakening dice:
“La bifobia mi ha allontanata dal resto dei compagni LGBT alle superiori e mi è stato detto che non ero valida da tutte le lesbiche. La bifobia ha poi fatto in modo che il mio ragazzo decidesse quale era il mio orientamento sessuale (etero, ovviamente) al posto mio e poi, dopo anni di violenze, l’ha usata per spiegare perchè lo avevo lasciato.
Bifobia ha significato fare coming out con la mia famiglia svariate volte, essere aggredita, messa in discussione da un numero enorme di potenziali partner e sentirmi come se meritassi tutte queste cose perché non ero in grado di scegliere.
Ha anche portato un sacco di coppie a provarci con me come se fossi un oggetto sessuale.
La bifobia è tremenda!”

Corpsazorsomething dice:
“La bifobia mi ha portato a tenermi dentro il mio odio perché mi hanno spinta a pensare che non era normale.
Ho perso degli amici, alcuni buoni altri no.
Ho paura di parlare con la mia famiglia.
Ho paura di parlarne con chiunque perché sono terrorizzata all’idea del rifiuto.
La bifobia mi ha insegnato ad odiarmi e ho capito solo ora di essere stata io stessa bifobica nei confronti di altri.
Sono arrabbiata con me stessa e con gli altri. Faccio fatica a perdonarmi per il male che ho causato e per quello che altri subiscono ogni giorno.
La bifobia mi ha tolto sicurezza e mi ha lasciato il senso di colpa e ora faccio ancora più fatica a trovare degli amici perché non credo che potrebbero apprezzare quello che sono, la vera me.”

Bittergoddex says:
La bifobia mi ha fatto dubitare di me infinite volte. Ho avuto a che fare con attacchi continui di persone che mi dicevano che la mia identità di genere e il mio orientamento sessuale non possono essere compatibili, che dovrei essere pan, anche se questa etichetta a me non piace.
Ho fatto persino fatica a capire se sono poliamoroso o no,perché ho il terrore di sentirmi etichettare come “ingordo”.
Sono stato ridicolizzato e insultato da altri membri della comunità LGBT+, specialmente da gay e lesbiche, addirittura anche ai pride, dove in teoria dovrei solo sentirmi al sicuro.

 

Articolo originale: https://bitopia.org/show/287 .
Traduzione a cura di Silvia

Condivi il post

One thought on “Cosa mi ha fatto la bifobia

  1. Fantastico ragazze! Come sempre.
    Diciamo che tutto quello che noi bisessuali abbiamo subito o subiamo deriva come sempre dall’intolleranza ossia dall’incapacità (per paura, ignoranza, malanimo) di certi individui di accettare chi è diverso da loro. Alcuni elementi in comune a tanti post che denunciano bifobia subita? Detto fatto: “mi hanno detto che sono…” “Ha deciso per me…” “Non credono che io…” “Mi hanno messa in discussione…” “Mi fanno sentire NON-valido” Etc. Come se noi bisessuali fossimo per antonomasia coloro che, non essendo in grado definire autonomamente la propria sessualità, hanno la necessità che la società trovi un posto per loro. Ed in effetti sembra proprio così, spesse volte, dal momento che molte persone anche appartenenti a “minoranze sessuali” ci vorrebbero escusi dalla comunita LGBT+.
    Peccato per quella B….. :-*
    Leo

Lascia un commento